SICUREZZA ALIMENTARE

L’adozione di un sistema di gestione è volontaria e la decisione spetta all’alta direzione; l’obiettivo generalmente è quello di attuare azioni che consentano all’organizzazione di tenere sotto controllo i propri processi e le proprie attività 

Possono esserci diversi sistemi di gestione a seconda del settore cui si applicano 

Per quanto riguarda la Grande Distribuzione Organizzata, l’organismo di riferimento è il Global Food Safety Initiative (GFSI) che elabora e approva gli standard internazionali in materia di sicurezza alimentare che essenzialmente si basano sui principi stessi del sistema Haccp con le necessarie integrazioni e revisioni coerentemente con l’evoluzione del mercato.

 
BRC Food: rilasciato dal British Retail Consortium, da cui prende il nome, il Consorzio privato per la GDO del mercato anglosassone, utile soprattutto per le aziende che intendono esportare in Regno Unito, Australia, USA
 IFS Food International Food Standard: richiesto soprattutto dal mercato francese e tedesco, per i prodotti confezionati, è ormai diffuso anche in altri Paesi e sostanzialmente equiparato al BRC Food
 FSSC 22000 (Foundation Food Safety System Certification 22000): i requisiti sono insieme quelli della norma ISO 22000 e della norma ISO 22002 ed è utile in termini di gestione della sicurezza alimentare
 Global GAP (Good Agricultural Practice): riconosce l’utilizzo delle buone pratiche di produzione nelle aziende agricole e negli allevamenti zootecnici e ittici, con attenzione alla sicurezza alimentare, alla sostenibilità ambientale e alla responsabilità sociale




Nel rivolgersi ai mercati esteri e agli standard della GDO (grande distribuzione organizzata) le imprese italiane si trovano sempre più a combattere con una concorrenza agguerrita.

Diventa, la Qualità, un prerequisito indispensabile per competere sui mercati e rassicurare i clienti sulla qualità
e sicurezza dei prodotti.

Qside offre ai propri clienti:

• un'analisi iniziale attraverso un check-up volto a determinare le specifiche esigenze dell’organizzazione ed
eventuali gap a livello normativo/legislativo

• la pianificazione delle attività e la definizione delle tempistiche attraverso un cronoprogramma condiviso

• lo sviluppo dei Sistemi di Gestione attraverso la redazione di manuali, procedure, istruzioni operative e tutta la necessaria modulistica

• il continuo scambio di informazioni con i referenti aziendali per una condivisione dell'impostazione e della documentazione prodotta

• l'implementazione del Sistema di Gestione e la formazione del personale interno

• l'effettuazione degli audit interni secondo la norma UNI EN ISO 19011 mirati a verificare l'efficacia e la conformità del Sistema ai fini della successiva certificazione di qualità

assistenza e supporto durante la visita dell'Ente di Certificazione